Sofia Loren, non ci si difende da una milionaria

1960 Sofia Loren g566

1960 06 25 Tempo Sofia Loren intro

Sofia Loren mostra ogni giorno di più di essere l’interprete più adatta dei brillante personaggio di Shaw cogliendo di sorpresa regista e produttore con le sue impreviste risorse, non ultima la lotta giapponese

1960 06 25 Tempo Sofia Loren f1Sofia Loren, la milionaria, vuol conoscere da uno psicanalista, interpretato dall’attore Dennis Price, che in questa fotografia non compare, la via per una perfetta felicità sentimentale. « Dovrà trovarsi marito da sola, con i suoi mezzi » risponde il medico, ma, nel corso della conversazione, quest’ultimo offenderà il padre della milionaria che. irritata, senza por tempo in mezzo lo scaraventerà nel fiume. E’ questa, di cui pubblichiamo numerose immagini, una tra le scene più divertenti del film "La milionaria” tratto dall’omonima commedia di Shaw che l’attrice sta girando in questi giorni negli studi londinesi di Elstree. Regista è Anthony Asquith, figlio dell’ex-prentier britannico, che vediamo sempre di spalle nelle tre immagini qui sotto, mentre ascolta le opinioni che l’attrice italiana va esprimendo piuttosto animatamente. Sofia Loren partecipa infatti caldamente alla lavorazione non accontentandosi di girare le scene così come le viene detto. Il signore con gli occhiali, visibile sempre in tutte e tre le fotografie piccole, è il produttore del film Pierre Ronve.

1960 06 25 Tempo Sofia Loren f4

1960 06 25 Tempo Sofia Loren f2

Che l'attrice italiana conoscesse lo Judo è stata una scoperta per tutti: eccola all'opera con la controfigura di Dennis Price, prossima a finire nel Tamigi.

1960 06 25 Tempo Sofia Loren f3

1960 06 25 Tempo Sofia Loren f5Tutta la vicenda della "milionaria” fa perno sugli stratagemmi messi in opera per conquistare un medico indiano (l'attore Peter Sellers) che con calma olimpica resiste a qualsiasi tentativo di seduzione. E' una commedia garbata e frizzante; una piccola parte è affidata anche a un altro italiano, Vittorio De Sica. Milionaria senza gioielli, per questo l’attrice ride aggiustandosi davanti al fotografo gli orecchini falsi che, insieme agli abiti di scena, Balmain le ha portato da Parigi. Terminato "La milionaria”, altre due pellicole attendono Sofia Loren. Gli impegni li ha firmati a Londra proprio in questi giorni suo marito Carlo Ponti con il produttore e regista Wolf Mankovitz: essi prevedono una riduzione cinematografica del celebre romanzo di Defoe, "Moll Flanders” e una dell’altrettanto celebre "Lamiel” di Stendhal.

«Tempo», anno XXII, n.26, 25 giugno 1960 


Tempo
«Tempo», anno XXII, n.26, 25 giugno 1960