Articoli & Ritagli di stampa - Rassegna 1939



Indice della rassegna stampa dei film per l'anno 1939

Animali pazzi  (Distribuzione 12 aprile 1939)


Totò

Articoli d'epoca, anno 1939

16 Gen 2014

Antonio e Diana, un amore difficile

ANTONIO E DIANA, UN AMORE DIFFICILE Dopo l’annullamento del matrimonio, i nostri rapporti continuarono ad essere tempestosi. Divenne ancora più geloso di prima, ammesso che fosse possibile. Non solo non permetteva che uscissi da sola io, ma neppure…
Daniele Palmesi, Federico Clemente
18913
10 Gen 2014

Animali pazzi (1939)

ANIMALI PAZZI Signora, lei è una tigra, una pantera, un puma!Barone Tolomeo de' Tolomei Inizio riprese: dicembre 1937, Stabilimenti TitanusAutorizzazione censura e distribuzione: 12 aprile 1939 Titolo originale Animali pazziPaese Italia - Anno 1939…
Daniele Palmesi, Federico Clemente
8184

1939 02 21 Il Solco fascista Dei due chi sara 2

«Il Solco fascista», del 21 febbraio 1939


LA RIVISTA AL MEDIOLANUM - Ha iniziato ieri sera le sue rappresentazioni al « Mediolanum» la Compagnia di fantasie comiche diretta da Totò, con la nuova rivista L'ultimo Tarzan di A. De Curtis, che si giova di musiche originali di Armando Fragna. Una bionda americana scopre nella foresta il famoso Tarzan, impersonato da Totò. Lo porta con sé nel mondo civile, e quel che succede si immagina: Tarzan, dopo varie e più o meno grottesche vicende, finisce in un circo equestre, sposa una delle sorelle siamesi, rotola alla fine nientemeno che all'inferno. Intorno a questa trama è un vivace succedersi di scene, di balletti, di quadri. Il pubblico ha vivamente applaudito il comicissimo Totò e tutta la Compagnia. Stasera lo spettacolo si replica.

«Corriere della Sera», 28 febbraio 1939


Come abbiamo ieri annunciato, questa sera inizia al Chiarella un breve corso di recite, a spettacolo teatrale completo, la Compagnia del divertente comico Totò [...] che si presenta con una nuova rivista dello stesso Totò: Tra moglie e marito... la suocera e il dito!... composta di diciassette quadri in due tempi.

«La Stampa», 21 marzo 1939


MEDIOLANUM— Oggi, con due repliche della rivista Fra moqlie e marito, la suocera... e il dito di De Curtls, si congeda la compagnia di Riviste Totò. Il teatro rimarrà chiuso domani e martedì. Mercoledì sera inizierà le rappresentazioni la Compagnia Macario con la nuova rivista : Trenta donne e un cameriere.

«Corriere della Sera», 26 marzo 1939


1939 03 26 La Stampa Tra moglie e marito la suocera e il dito 2

«Stampa Sera», 27 marzo 1939


Come abbiamo Ieri annunciato, questa sera inizia al Chiarella un breve corso di recite, a spettacolo teatrale completo, la Compagnia del divertente comico Totò (della quale fanno anche parte Ciely Fiamma e Olivia Fried), che si presenta con una nuova rivista dello stesso Totò: Tra moglie e marito... la suocera e il dito!... composta di diciassette quadri in due tempi.

«Stampa Sera», 27 marzo 1939


Ieri sera ha iniziato al Chiarella un breve corso di recite la Compagnia di Totò, che si è presentata con la nuova rivista Tra moglie e marito... la suocera e il dito, di cui è autore lo stesso Totò.Il lavoro, assai gaio, è infarcito di scenette gustose che soprattutto servono a Totò per dare sfogo a quella oramai sua arcinota comicità che sempre suscita l'ilarità più viva.

Il numeroso pubblico si è molto divertito ed ha calorosamente applaudito il simpatico comico, unitamente a tutti i suoi compagni, tra i quali ricordiamo Cieli Fiamma è Olivia Frled. Anche una farsa: La camera affittata a tre, pure di Totò, che ha concluso lo spettacolo, ha ottenuto successo. Da stasera le repliche.

«Stampa Sera», 28 marzo 1939


Una nuova rivista di Totò è stata presentata ieri al Chiarella dalla Compagnia dell'esilarante comico. Tarzan, re della foresta viene catturato da una comitiva di cacciatori, o, meglio ancora, da una giovane graziosa cacciatrice americana, ed è condotto tra gente civile. Quel che avviene in seguito è facile immaginare se si pensa che Tarzan è Totò e che i vari quadri umoristici danno ampio campo alla sua caratteristica comicità per manifestarsi avvalorata dalla sua irrequieta mimica. La rivista è allestita decorosamente e piacevoli risultano anche i quadri coreografici. Il numeroso pubblico si è molto divertito: le risate sono scrosciate frequenti tra continui applausi. Totò è stato assai festeggiato come attore e come autore e, con lui, tutti i suoi bravi compagni. La spassosa rivista si replicherà fino a domani sera.

«La Stampa», 1 aprile 1939


ANIMALI PAZZI

Distribuzione: 12 aprile 1939

Qui la rassegna stampa e la scheda completa del film


1939 04 10 Il Piccolo delle ore diciotto Fra moglie marito 2

La Compagnia Totò al Politeama Rossetti

Oggi, alte 15.30 e alle 21, dà i primi spettacoli, al Politeama la Compagnia di fantasie comicihe Totò, con la rivista in 2 tempi, e 17 quadrì di A. De Curtis (Totò) «Fra moglie e marito, la suocera... e il dito». Esecutori dello spettacolo, che si preannuncia divertente e pieno di attrazioni, sono accanto a Totò la deliziosa Clely Fiamma, Oliva Fried, Eduardo Passarelli, Mario Panchetti, Emilia Diaz, Gemma Moroni, Bruno Cantalamessa, Mario Molfesi, Carmen Molfesi, Marcello Giacchetti, Luisa Marioni, Bruno De Franchi nonché il Balletto Varsavia con le soliste Janka Ortinowa e Ruth Ranch. Maestro direttore d’orchestra: Pasquale Frustaci. Lo spettacolo, molto applaudito nei maggiori teatri italiani, è presentato con grande sfarzo di scene e costumi. Prenotazione e vendita biglietti presso la Biglietteria Centrale.

«Il Piccolo di Trieste», 10 aprile 1939


Oggi, alle 15.30 e alle 21, dà i primi spettacoli al Politeama la Compagnia di fantasie comiche Totò, con la rivista in 2 tempi e 17 quadri di A. De Curtis (Totò) «Fra moglie e marito, la suocera... e il dito». Esecutori dello spettacolo, che si preannuncia divertente e pieno di attrazioni, sono accanto a Totò la deliziosa Clely Fiamma, Oliva Fried, Eduardo Passarelli, Mario Panchetti, Emilia Diaz, Gemma Moroni, Bruno Cantalamessa, Mario Molfesi, Carmen Molfesi, Marcello Giacchetti, Luisa Marioni, Bruno De Franchi nonché il Balletto Varsavia con le soliste Janka Ortinowa e Ruth Rauch. Maestro direttore d’orchestra: Pasquale Frustaci. Lo spettacolo, molto applaudito nel maggiori teatri italiani, è presentato con grande sfarzo di scene c costumi.

I quadri; La soffitta; Il biglietto della lotteria; II neo milionario; La scuola di danze; Il matrimonio; La disavventura coniugale; La clinica; Il pazzo. Le musiche: I fiori; Ragazze sposatevi; Le danzatrici: Mi piacciono le bionde; Mi sono innamorato di te; Il Bolero; Rosalie; L'amore è bello solo a primavera.

«Il Piccolo delle ore diciotto», 10 aprile 1939


Alle due rappresentazioni di ieri Totò presentò al pubblico la sua nuova rivista «Fra moglie e marito la suocera... e il dito». Più che una rivista è questa di Totò una commedia-rivista, perchè della prima ha il soggetto e l’intreccio, e della seconda lo sviluppo d’un complesso di quadri poggiati su esibizioni danzanti e coreografiche. Non vi mancano perciò lo scene dialogate, i cori, le canzoni o i balletti, il tutto inquadrato in un lussuoso e originale allestimento scenico fatto di scenari e vestiari veramente sfarzosi.

Tra gli esecutori, neanche a dirlo che Totò fu il primo ad emergere. Infatti, attore comico genialissimo o godibilissimo, tutto movimento, flessibilità e pieghevolezza, per il suo spirito e per il suo umorismo, portò lo spettacolo al successo pronto e vivissimo, così che il pubblico gli fu largo d'applausi a scena aperta, e in chiusa d’ogni quadro. Molto bene anche Clely Fiamma e Olivia Fried, anch’esse vivamente applaudite. Pure la cantante Marioni venne rimeritata di calde ovazioni. Lodevoli anche Eduardo Pastarelli, Bruno Cantalamessa, Maria Panchetti, Gemma Moroni, Emilia Diaz, il ballerino De Franchi, il balletto Varsavia e le soliste danzatrici Janka Ortimowa o Ruth Rauch. L’orchestra filò egregiamente sotto l’abile guida del bravo maestro Pasquale Frustaci.

Questa sera, la divertente ed applaudita rivista sarà replicata. Lo spettacolo - che è unico - avrà inizio alle ore 21.

«Il Popolo di Trieste», 11 aprile 1939


Gaio e festoso, nelle due recite di ieri al Politeama Rossetti, è stato il debutto della Compagnia di fantasie comiche Totò nella brillante rivista in due tempi «Fra moglie e marito, la suocera... e il dito» che, dopo aver raccolto vivi successi nei maggiori centri teatrali d'Italia, è stata accolta con vibrante fervore anche dal pubblico triestino.

Un lieve filo conduttore guida il pubblico attravèrso il labirinto rivistatolo ideato da A. de Curtis (che è lo stesso Totò in molte ossa e poca carne) o le situazioni ridevoli si susseguono senza posa, alternate da balletti, canzoni, scene comiche e suggestivi quadri coreografici. Naturalmente Totò, che è uno dei nostri più personali comici della piccola lirica e della cinematografia, fa nel lavoro la parte cosiddetta del leone, ma anche tutti i suoi ottimi collaboratori hanno campo di emergere e di guadagnarsi nutriti applausi.

Gii spettatori hanno ieri fatto cordialissime accoglienze, in particolar modo alla sempre elegante e seducente Clely Fiamma, apparsa in una deliziosa capigliatura tizianescamente pallida, e alla brava o vezzosa Oliva Fried, che hanno trovato degli efficaci collaboratori in Eduardo Passarelli, Mario Panchetti, Emilia Diaz, Gemma Moroni, Bruno Cantalamessa, Mario Molfesi, Carmen Molfesi, Marcello Giacchetti, Luisa Marioui, Bruno De Franchi nonché il «Balletto Varsavia» con le soliste Janka Ortinowa e Ruth Rauch. Maestro direttore d’orchestra: Pasquale Frustaci. Lo spettacolo, presentato con sfarzo di scene e costumi, oggi si replica.

«Il Piccolo di Trieste», 11 aprile 1939


Continuano con vivo successo al Politeama le recite della Compania di fantasie comiche di Totò, che presenta anche nello spettacolo di questa sera, che ha inizio alle 21, la divertente rivista in due parti «Fra moglie e marito, la suocera... e il dito». Totò, che è uno dei più espressivi attori comici italiani, tant’è vero che i produttori cercano di accaparrarselo definitivamente, incontra le generali simpatie dei triestini i quali, accanto a lui, hanno il piacere di applaudire in questi giorni la signorile e deliziosa Cleiy Fiamma e la brava simpatica Olivia Fried. La espressiva caricatura di Onorato, qui sopra riprodotta, ci mostra il «tipo» che Totò porta vittoriosamente al proscenio, ottenendo ovunque larghi consensi dai pubblico e dalla stampa. La Sera di Milano scriveva recentemente: «Attore istintivo, Totò va affinando i suoi mezzi interpretativi con una disciplina avveduta, senza, peraltro mortificare soverchiamente quelli che in lui sono i mezzi espressivi e naturali. Anche nella farsa: «La camera affittata a tre» egli ottenne vivo successo».

«Il Piccolo delle ore diciotto», 12 aprile 1939


Totò, Clely e Olivia Fried al Politeama Rossetti

Schietto successo di ilarità ottiene al Politeama la indiavolata rivista di A. de Curtis «Fra moglie e marito, la suocera... e il dito» composta di numerosi quadri nei quali, accanto alle scene comiche, si alternano le canzoni, i balletti e i quadri coreografici. Il divertente lavoro, presentato con ricchezza di scene e costumi dalla Compagnia di fantasie comiche Totò, ha per interpreti accanto allo stesso Totò, che è uno dei più personali e gustosi attori della rivista italiana, la simpatica e deliziosa Clely Fiamma, che presenta due sue belle creazioni, la diva dello schermo Olivia Fried, la Mantoni, il Cantalamessa e un numeroso stuolo di attori, attrici e danzatrici nonché, il brioso Balletto Varsavia. Questa sera, con inizio alle 21, lo spettacolo si replica.

«Il Piccolo di Trieste», 12 aprile 1939


Il grande successo di Totò al Rossetti

La briosa e piacevolissima rivista «Fra moglie e marito, la suocera... e il dito» ottenne anche nella sua replica un esito molto lusinghiero. Infatti anche ieri sera il numerosissimo pubblico accolse con sentiti battimani l'arguto e spigliato lavoro nonchè la vivace esecuzione, perno della quale fu il simpaticissimo Totò. Totò venne applaudito come attore e come autore, perchè la bella rivista è opera sua, così che riportò un nuovo grande successo personale. Si fecero altresì valere tutti i suoi valenti collaboratori, tra cui emersero Clely Fiamma, Olivia Fried, Luisa Marioni, Edoardo Passarelli e il balletto Varsavia. Assai bene l'orchestra diretta dal maestro Frustaci.

Questa sera, alle 21, replica della rivista «Fra moglie e marito, la suocera... e il dito».

«Il Popolo di Trieste», 12 aprile 1939


Anche iersera il lepido Totò e la sua Compagnia hanno ottenuto pièno, fervidissimo successo nell’indovinata macedonia di canzoni, scherzi e danze sul filo conduttore della rivista. Stasera, con inizio alle 21, verrà presentata la nuova rivista «L’ultimo Tarzan», due atti e 20 quadri di Totò, con musiche originali del maestro Fragna, in cui il comicissimo Totò e la sempre tanto graziosa ed elegante Clely Fiamma avranno campo dì presentare al pubblico le loro più originali creazioni.

«Il Piccolo di Trieste», 13 aprile 1939


«Il Popolo di Trieste», 13 aprile 1939


Questa sera al Politeama Rossetti si replica a prezzi popolarissimi la divertente, bizzarra e fantasmagorica rivista in due parti e 20 quadri «L’ultimo Tarzan», di A. de Curtis, con musiche originali del maestro Fragna, accolta ieri con grande fervore di risate e di applausi. In questo nuovo lavoro, eccezionalmente ricco di sceno comiche e battute frizzanti, il lepido Totò è particolarmente felice e prodiga a piene mani i tesori della sua comicità pazzarellona ed efficace.

Nella figura di Tarzan l'uomo-scimmia, Totò è godibilissimo e attraverso le successive trasformazioni riesce a tenere sempre la rivista in un tono di vivissimo interesse. Molto ammirata la simpatica ed elegante Clely Fiamma, la vezzosa diva del cinema Olivia Fried, nonché Eduardo Passarelli, Mario Panchetti, Emilia Diaz, Gemma Moroni, Bruno Cantalamessa, Mario e Carmen Molfesi, Marcello Giacchetti, l’ot-tirna cantante Luisa Marioni e il ballerino Bruno de Franchi. Ammirato il «Balletto Varsavia», con le eccellenti soliste Janka Ortinowa e Ruth Rauch ed efficace il | commento orchestrale curato e diretto dall’ottimo maestro Pasquale Frustaci.

«Il Piccolo delle ore diciotto», 14 aprile 1939


"L'ultimo Tarzan", una nuova rivista al Rossetti con Totò, Clely e Olivia Fried

Iersera Totò ha fatto passare una serata di grande allegria al numeroso pubblico convenuto al Politeama Rossetti per assistere alla prima rappresentazione della sua nuova rivista «L’ultimo Tarzan». La sua originale, spassosissima comicità ha trovato nell’incarnazione dell'«uomo-scimmia» piombato in mezzo al mondo civile mille occasioni di sbizzarrirsi e le continue, fragorose risate e i caldi applausi, degli spettatori hanno dimostrato quanto la sua nuova brillante fatica sia stata gustata.

Tarzan fra le belle signore, Tarzan sfidato a duello. Tarzan numero da circo equestre, sposato a una delle sorelle siamesi e, infine, Tarzan all'inferno; è questa per sommi capi la trama, della rivista, che procede spedita fra scene divertenti e quadri di singolare attrattiva in mezzo alle flessuose evoluzioni di una ventina di figliole insolitamente belle e sfogglantl costumi di pittoresca eleganza. Ammirate le musiche del m.o Fragna. Accanto a Totò, a questo geniale asso della nostra rivista, figurano degnamente la deliziosa e sensitiva Clely Fiamma, beniamina dei triestini; la bella e simpatica diva del cinema Olivia Fried nonché Eduardo Passarelli, Mario Panchetti, Emilia Diaz, Gemma Moroni, Bruno Cantalamessa, Mario e Carmen Molfesi, Marcello Giacchetti, l’ottima cantante Luisa Marioni e il ballerino Bruno de Franchi. Ammirato il Balletto Varsavia con le eccellenti soliste Janka Ortimowa e Ruth Rauch ed eccellente il commento orchestrale curato e diretto dall’ottimo maestro Pasquale Frustaci.

Da oggi la divertentissima rivista si replicherà a prezzi popolarissimi.

«Il Piccolo di Trieste», 14 aprile 1939


"L'ultimo Tarzan", con Totò al Rossetti

La Compagnia di fantasie comiche «Totò» presentò ieri al folto pubblico intervenuto un’altra bella e interessante novità e precisamente «L’ultimo Tarzan», rivista in due tempi e venti quadri di A. de Curtis (Totò), con musiche originali del maestro Fragna. Attraente e spiritosa la rivista ed accurata ed efficace l'esecuzione: per cui anche a questo lavoro e ai suoi interpreti arrise un lietissimo successo. Totò, nella parte di Tarzan, fu un tipo esilarante e gustosissimo e seppe tener desta l’ilarità dei presenti per tutta la festosa serata. Come al solito venne sentitamente applaudito, in particolare modo ai finali, ove emerse come originale ed insieme capace maestro concertatore e direttore d'orchestra.

Si rimeritarono vivi battimani anche Clely Fiamma, nelle vesti di Maria Valesca e Lucia Mantello, e Olivia Fried, in quelle di Mary e Maria Mantello, nonché la cantante Luisa Marioni e gli artisti Eduardo Passarelli, Emilia Diaz, Mario Panchetti, Gemma Maroni, Carmen Molfesi, Marcello Giacchetti, Mario Molfesi,Bruno Cantalamessa e il ballerino Bruno De Franchi.

Ottimo il balletto «Varsavia» con le soliste Ortimova e Rauch. I quadri più caratteristici, e perciò più ammirati, furono: «La giungla», «Il salotto di Mary», «Il duello», «Il castello di Napoleone», «Il circo equestre», «Le sorelle siamesi», «L’inferno». Ricco e decoroso l'allestimento scenico. Molto bene l’orchestra agli ordini dei bravo maestro Pasquale Frustaci.

Uno spettacolo di grande successo, quindi, la rivista «L’ultimo Tarzan», che questa sera sarà replicato. La rappresentazione avrà principio alle 21.

«Il Popolo di Trieste», 14 aprile 1939


Vivissimo successo ha ottenuto iersera al Rossetti la Compagnia di Clely Fiamma e Totò, con la replica. della nuova rivista in due atti e 20 quadri «L'ultimo Tarzan». Il pubblico si è divertito delle battute godibilissime di Totò, delle canzoni, delle danze, di tutto quell'insieme di dinamico, musicale e frizzante dì cui la rivista è permeata. Accanto agli impareggiabili Clely Fiamma, Totò e Olivia Fried sono stati vivamente applauditi tutti gli altri interpreti, fra cui Eduardo Pessarelli, Mario Panchetti ed Emilia Diaz. Il divertentissimo spettacolo si replica stasera alle ore 21.

«Il Piccolo di Trieste», 15 aprile 1939


La Compagnia di fantasie comiche, diretta da Totò, ha replicato ieri sera, dinanzi a un affollato uditorio, la brillante e spassosa rivista di de Curtis (Totò) «L’ultimo Tarzan». Ed anche ieri il successo è stato assai vivo, principalmente in virtù dì Totò, efficacissimo in ogni sua esibizione.

Il bravo e simpatico attore è stato molto applaudito e calde ovazioni hanno ricevuto anche Clely Fiamma e Olivia Fried. Oggi, alle 21, replica della rivista «L’ultimo Tarzan», a prezzi popolari.

«Il Popolo di Trieste», 15 aprile 1939


Le ultime recite di Totò al Politeama Rossetti

In una lieta atmosfera di ilarità e di gaiezza s’è svolta ieri sera la terza replica della rivista «L’ultimo Tarzan», che è stata calorosamente applaudita da un larghissimo stuolo di spettatori, tra i quali moltissimi gli Alpini, in questi giorni ospiti graditi della nostra città. Come sempre, i maggiori applausi sono stati per Totò, artista geniale e ricco di risorse comiche facete e piacevolissime. Molto elogiate anche Clely Fiamma e Olivia Fried.

Oggi Totò e la sua Compagnia prenderanno congedo dal nostro pubblico, con le ultime repliche della brillante rivista di Totò «L’ultimo Tarzan». Lo spettacolo diurno avrà inizio alle 15.30 e il serale alle 21.15.

«Il Popolo di Trieste», 16 aprile 1939


Roma, 7-22 maggio 1939


Al CAPRANICA ieri sera ha debuttato applauditissima la compagnia Totò con la nuova rivista L'ultimo Tarzan, con le musiche del Maestro Fragna. Clely Fiamma, Olivia Fried, la cantante Paoli e gli altri tutti sono stati assai festeggiati.

«Il Messaggero», 10 maggio 1939


Teatro Ariosto - Il successo di Totò - Oggi due rappresentazioni

Totò, come Macario, possiede il pregio di un'arte tutta personale. Tutti e due discutibili, sotto certi aspetti, tutti e due... scemi per forza. L'uno però si distingue totalmente dall'altro. Per questo motivo l'uno e l'altro piacciono alle folle. Piacciono non tanto per quel che dicono, e come lo dicono, ma soprattutto per la loro mimica. Non si può negare infatti a Totò questa, che è forse una delle sue migliori doti, e anche se qualche volta appare volgaruccio. Ieri sera il successo riscosso personalmente da Totò non è stato certo inferiore a quello di Macario. Basterà ricordare l’entusiasmo da lui suscitato nel finale del primo tempo della, rivista, bissato ben cinque volte, ed ogni volta ripetuto con una parodia diversa e divertentissima.

Con lui hanno diviso gli applausi, generosamente elargiti da un teatro molto affollato, anche se proprio non esaurito la sempre graziosa Olivia Freid, la brillante Gemma Morelli, i caratteristi Emma Sollazzo e Renato Grisolia, comprimari Paolo Ferrara, Mario Panchetti, Armando Paolillo, Arrigo Cominotta e Dea di Landa. Il balletto, sfoggiando una serie di bei vestiari, in uno sfondo di sfarzosi scenari, ha eseguito composte e piacevoli coreografie, vivamente applaudite unitamente alla cantante Dionisi ed alla ballerina Capellini.

La rivista «90 la paura», di A. Da Curtis, in due tempi e 22 quadri, con musiche dei maestri Anapeta e Fragna, è apparsa meno... scema di tante altre. Il filo di una paradossale e comica vicenda la lega dal primo all'ultimo quadro, rendendola vivace e interessante. Oggi la compagnia Totò darà due rappresentazioni: una diurna con la replica del lavoro di ieri sera, ed una serale con la rivista «L'ultimo Tarzan».

«Il Solco Fascista», 10 dicembre 1939


Altri artisti e altri temi


Riferimenti e bibliografie:

Sintesi delle notizie estrapolate dagli archivi storici dei seguenti quotidiani e periodici:

  • La Stampa
  • Stampa Sera
  • Nuova Stampa Sera
  • Il Messaggero
  • Corriere della Sera
  • Il solco fascista
  • Il Piccolo di Trieste
  • Il Popolo di Trieste
  • Il Piccolo delle ore diciotto