La vita e l'arte di Totò, approfondimenti

Totò, dalla Sanità a Roma

Approfondimenti "Totò, principe del sorriso", Vittorio Paliotti - Fausto Fiorentino Ed., 1977 84
Totò, dalla Sanità a Roma A sera dopo aver rimesso a nuovo quarti e quartini, verande e ballatoi, andava a intrattenersi sotto l’arco di Porta San Gennaro, sulla grande strada di Foria. Aveva quattordici anni, ormai, ed era uscito dal vicolo. Lì, a Porta San Gennaro, si raccoglievano, quando era bel tempo e quando non c’era di meglio da fare, molti ragazzi del rione: garzoni di bottega, per lo…

I divi della rivista: Totò

Approfondimenti "Guida alla Rivista", Dino Falconi e Angelo Frattini, "Accademia" Casa Editrice, Milano 1953 97
I divi della rivista: Totò Molti anni or sono — troppi per i nostri gusti, perchè si tratta del tempo in cui eravamo bambini — vedemmo uno spettacolo di marionette artistiche, probabili antenate dei pupi di Podrecca. Di quello spettacolo, due « numeri » ci sono rimasti impressi nella memoria: uno era la pantomima di un legnoso Pierrot che dava la caccia a una farfalla e per coglierla di sorpresa…

Il lungo applauso per l'ultimo "esaurito" della carriera di Totò

Approfondimenti Paolo Isotta, «Il Fatto Quotidiano», 15 aprile 2017 77
Il lungo applauso per l'ultimo "esaurito" della carriera di Totò 50 ANNI DALLA MORTE Il 15 aprile 1967 il più grande comico dà l’addio alla vita. Nella sua Napoli, al Carmine, una folla immensa partecipa alle esequie: è la prima adunanza di massa del dopoguerra Il 15 aprile 1967, verso le tre del pomeriggio, scendevo a via Roma dal Corso Vittorio Emanuele attraversando i vicoli dei Quartieri. Dai…

Totò può fare da sé: nasce la sua società cinematografica D.D.L.

Approfondimenti Alberto Anile, "Totalmente Totò, vita e opere di un comico assoluto" - Lamberto Sechi, «Gazzetta del Popolo», 14 maggio 1955 184
Totò può fare da sé: nasce la sua società cinematografica D.D.L. Il film con il quale Antonio de Curtis esce definitivamente dal giogo Ponti-De Laurentiis è Destinazione Piovarolo. La grande novità è che, accanto alla Lux, il 15 maggio 1954 coproduce il nuovo marchio DDL, dai cognomi dei fondatori Antonio de Curtis, Alfredo De Laurentiis (fratello di Dino) e Renato Libassi (amministratore…

Il «Superspettacolo» al Teatro Valle di Roma a favore dei sinistrati

Approfondimenti «Film» (Nino Capriati) - «Il Messaggero» - «Il Giornale d'Italia», ottobre 1943 389
Il «Superspettacolo» al Teatro Valle di Roma a favore dei sinistrati Per iniziativa di «Film», del «Giornale d'Italia» e del «Piccolo» hanno luogo in questi giorni ai Teatro Valle alcune recite straordinarie con la cortese partecipazione di un gruppo di vedette dell'arte lirica, drammatica, cinematografica, della Radio e del teatro di rivista e di varietà. L'introito di tali recite, dedotte le…

Il Patriarca me l'ha data e guai a Totò se me la tocca

Approfondimenti Giuliana Orlandini, «Le Ore», anno IV, n.186, 1 dicembre 1956 505
Il Patriarca me l'ha data e guai a Totò se me la tocca Si può diventare imperatore nella capitale della Repubblica. Domenica 18 novembre, un freddo cartoncino a stampa, informò che Sua Beatitudine un Patriarca dell’Antica Chiesa Bizantina avrebbe officiato a Via XX Settembre, N. 122, un rito. La stampa romana se ne disinteressò. Quando noi arrivammo, la Chiesa, di confessione metodista, era…

Totò e la pubblicità per «Carosello»

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 609
Totò e la pubblicità per «Carosello» CAMPAGNA PUBBLICITARIA STAR - 1966 Nei suoi vent’anni di esistenza, Carosello non ha costituito solamente la migliore vetrina catodica per pubblicizzare prodotti, ma è stato anche un veicolo formidabile per affermare nuovi attori o consentire ai volti celebri dello spettacolo di stabilire un rapporto maggiormente diretto con il loro pubblico. Tra i tanti…

Francesco De Marco, detto «nfrù»: è morto all'ospedale l'ultimo Pulcinella

Approfondimenti Umberto De Franciscis, «Teatro», anno II, n.4, 15 febbraio 1950 448
Francesco De Marco, detto «nfrù»: è morto all'ospedale l'ultimo Pulcinella Napoletano di origine e tradizione, per quanto nato a Roma, Francesco De Marco, detto «Nfru», è rimasto fedele fino agli ultimi giorni alla maschera e al «coppolone». Dai misteriosi recessi del palcoscenico, da quegli angoli che conservano la eco di tutte le voci che vi hanno risuonato, una teoria di ombre si accalcò al…

Totò e Charlot, l'arte di far ridere

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 665
Totò e Charlot, l'arte di far ridere Io e Chaplin abbiamo cominciato nello stesso modo; è stata la fame a darci una disperata volontà di maturare e di riuscire in quello che ritenevamo l'unico scopo della nostra vita. 1937. Il monello... sedici anni dopo... Agli esordi, avevano entrambi una specie di divisa da comico: bombetta, bastone, una certa nobiltà della miseria. Ma Charlot è un clochard,…

A Somma Vesuviana il castello di Totò

Approfondimenti Chiara Graziani, Daniele Iorio, «Il Mattino», 16 marzo 1998 1704
A Somma Vesuviana il castello di Totò Il castello è di origine Aragonese fu voluto da Lucrezia d’Alagno amante del Re Alfonso d’Aragona, nel 1458 quando alla morte del re, si stabilì a Somma per viverci. La sua posizione, costruito a ridosso del centro storico vicino ad una delle porte di accesso al borgo, domina tutta la zona sottostante. Il castello ha la struttura architettonica costituita da…

Totò contro Scalfaro - Il caso del prendisole

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 3467
Totò contro Scalfaro - Il caso del prendisole I fatti. E' un'afosa giornata quel 21 luglio 1950 a Roma. E' l'ora di pranzo ed alcuni parlamentari democristiani, fra i quali l'onorevole Oscar Luigi Scalfaro, si ritrovano per il pranzo in una trattoria di Via della Vite, poche centinaia di metri da Montecitorio. Si siedono ma l'occhio cade su un tavolo vicino, occupato da un'avvenente signora che…

Paolo Villaggio: «abbiamo imparato tutti da lui»

Approfondimenti Paolo Villaggio, «Paese Sera», 17 aprile 1977 1226
Paolo Villaggio: «abbiamo imparato tutti da lui» Antonio De Curtis, principe di Bisanzio non l’ho mai conosciuto di persona, nè, purtroppo, l'ho mai visto in teatro. Quando sono arrivato a Roma io, dieci anni fa, Totò moriva. L'ho visto mille volte al cinema, da ragazzino, di nascosto, senza dirlo a quegli amici ammorbati di impegno intellettuale e «topi da cineteca». perché allora era…

Totò e le Totoate: la critica «negativa» e «distruttiva»

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 2827
Totò e le Totoate: la critica «negativa» e «distruttiva» Negli ambienti del cinema le chiamavano le «totoate». Occorre spiegare il termine? Erano i film che Totò, incapace di rifiutare un invito, interpretava senza sosta, teso soltanto a dare un poco (o tanto) di lievito agli smilzi, spesso insignificanti copioni che doveva animare. E come d'incanto i "filmetti" diventavano godibili, alcuni di…

Antonio de Curtis e Franca Faldini: la colpa di non essersi mai sposati

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente, Franca Faldini, Goffredo Fofi 2352
Antonio de Curtis e Franca Faldini: la colpa di non essersi mai sposati concubino concubino s. m. [dal lat. concubinus; v. concubina]. – Uomo che vive in concubinato con una donna; la parola, rara nel diritto civile, è più spesso usata al plur., i concubini, per indicare una coppia che vive in stato di concubinato, e, nel diritto canonico, con riferimento a chierici concubinarî. Antonio de Curtis…

Facile dir Totò: superficialità, parzialità e luoghi comuni su Totò

Approfondimenti Simone Riberto 2123
Facile dir Totò: superficialità, parzialità e luoghi comuni su Totò Facile dir “Totò“: superficialità, parzialità e luoghi comuni suTotò Clemente de Curtis criticati da Simone Riberto ossia dalla ricerca alla disamina di un comico non solo comico (mai ridicolo), tra equivoci e riscoperte, in ogni duplice aspetto: tanto l’interprete completo, apprezzabile sia nel lato drammatico (d’attore) che…

Totò e la divisa da soldato

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 2031
Totò e la divisa da soldato In quasi tutte le biografie, si descrive un Totò quasi sedicenne che presenta domanda come volontario presso il Distretto Militare di Napoli e si colloca tra il 1914 e il 1915 il periodo della ferma. Se consideriamo che la guerra ebbe inizio nel maggio del 1915, troviamo inconciliabili le apparizioni di Totò sui palcoscenici campani e romani della seconda metà del 1915…

I murales di Totò ai Quartieri Spagnoli di Napoli

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 3865
I murales di Totò ai Quartieri Spagnoli di Napoli Murales ai Quartieri spagnoli per attirare sempre più turisti e rendere più bella l'area a ridosso di via Toledo, ricordando la storia della città e i personaggi che l'hanno resa celebre dal punto di vista culturale. In via Portacarrese arriva ora Totò vestito da donna come in "Totòtruffa '62", dopo gli altri lavori di street art completati nei…

Totò e Beniamino Maggio, il festival dell'avanspettacolo al Sistina

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 2238
Totò e Beniamino Maggio, il festival dell'avanspettacolo al Sistina Garinei e Giovannini, come nel loro costume anche di impresari, fanno tutto alla grande, aiutati da Romano Camini, inseparabile collaboratore di tutte le loro iniziative teatrali. Dal 13 al 19 giugno del 1964 il Sistina si offre, in tutto il suo splendore - annunziato finanche dalla luminosa all’esterno del teatro, pubblicità sul…

Totò con la compagnia di Mimì Maggio al Teatro «Orfeo» di Napoli

Approfondimenti Nino Masiello, Ennio Flajano 3061
Totò con la compagnia di Mimì Maggio al Teatro «Orfeo» di Napoli Con la Maggio-Coruzzolo-Ciaramella, nei primi anni di vita dell’Orfeo, ha contatti anche Totò. Questo rapporto, ancorché in una confusione di date e anche di nomi, non è stato mai sufficientemente chiarito. Beniamino Maggio ci ha raccontato in più occasioni di ricordare personalmente il passaggio di Totò dall’Orfeo. Il legame di…

Totò al Teatro «Nuovo» di Napoli

Approfondimenti F. De Filippis, Mario Mangini, Vittorio Paliotti 1828
Totò al Teatro «Nuovo» di Napoli Se prima che il successo gli arridesse pienamente Totò, fuori dalle tavole del palcoscenico, incurante della perplessità che generava, si presentava come «marchese De Curtis», adesso, probabilmente anche per il motivo che la sua posizione anagrafica era stata pienamente definita, già insisteva per farsi chiamare principe. Il paroliere Armando De Gregorio, che gli…

Antonio e Diana, il primo incontro

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 2240
Antonio e Diana, il primo incontro A fine agosto 1931 Totò è a Firenze per una serie di spettacoli, impegnato a fare il numero di chiusura alle “Follie Estive”. In platea lo vede Adolfo Franci, che così ne scriverà alcuni anni dopo: “Vestito di nero, magro il volto e allampanato, con un cappellino di quelli che a Napoli chiamano ‘da prevete’, in sulle prime Totò sembrava un personaggio funebre e…

Totò tirò la catena...

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 1772
Totò tirò la catena... Non potevo ribellarmi apertamente a quella certa forma di vita allora imperante e reagivo come potevo, col mezzo a mia disposizione. E di questo ne sono fiero, non per un gratuito vanto di aver fatto anch’io, e comunque, una «resistenza», ma perché effettivamente sentivo che «quel qualcosa» politico non doveva andare. Dico questo non perché io abbia bisogno di una fedina…

Le comiche di Totò, un progetto fallito

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 2665
Le comiche di Totò, un progetto fallito E' uno dei progetti a cui Totò teneva maggiormente, un sogno nel cassetto: la realizzazione di un film comico muto, dominato completamente dalla gestualità identificabile nel teatro e nei primissimi film di Totò. La parola, i fiumi di parole di cui erano colmi in particolar modo i suoi ultimi film, stavano pian piano portando ad un appiattimento della…

Totò, l'invenzione e l'improvvisazione

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 7501
Totò, l'invenzione e l'improvvisazione Totò teatrale e Totò cinematografico: due diverse tipologie artistiche di interpretare l'arte (naturale) dell'improvvisazione. Ma Totò inventava ed improvvisava al momento le sue famose battute? Andiamo per ordine, iniziando dagli anni del debutto in teatro fino agli esordi ed ai successi cinematografici. I lazzi sulle tavole del palcoscenico Totò,…

Totò la marionetta che diventa Pinocchio

Approfondimenti Aldo Marzi, Roberto Escobar, Goffredo Fofi, Ruggero Guarini, Archivio famiglia Clemente 7452
Totò la marionetta che diventa Pinocchio La tematica del «manichino» era quella del teatro delle marionette. Era la storia dell'uomo della strada che, per colpa della politica, diventa una marionetta. Il personaggio funziona ancora, perché è cambiata la realtà della politica, non quella dell'italiano. Totò: la storia di un burattino Curiosamente il titolo originario di “Pinocchio” di C. Collodi…

La tournée a Barcellona

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 1972
La tournée a Barcellona A corto di denaro, nell' ottobre del 1946 Totò si lascia convincere dall’impresario Luigi Romagnoli a recarsi a Barcellona, in Spagna, solo per recitare un paio di sketch con Mario Castellani all’interno di una rivista internazionale, Entre dos Luces, con molta mimica e poche parole in spagnolo. E la prima volta che Totò recita all’estero ma ne vale la pena perché il…

Totò e la cimice fascista

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente, Alberto Anile, Emilio Gentile, ADN Kronos, Ranieri Polese, Maria Pia Fusco 8743
Totò e la cimice fascista Nel 1943 l'Italia è in guerra. Un periodo storicamente drammatico, per Totò la lavorazione del film "Due cuori fra le belve" è molto difficile: è la prima volta che è impegnato contemporaneamente per il cinema e il teatro. La mattina è al lavoro a Cinecittà o nella giungla ricreata sul lago di Fogliano, e la sera è al teatro Valle, sempre impegnato nell'Orlando curioso.…

Luigi Campoluongo, il Sindaco del rione Sanità

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 11340
Luigi Campoluongo, il Sindaco del rione Sanità 'O guappo della Sanità quanno sputa, fa 'o buco 'nterra. A 50 anni dalla morte di Antonio de Curtis, il nipote di Luigi Campoluongo racconta quando Totò divenne amico del guappo della Sanità. NAPOLI – Era così amato (dal pubblico, la critica tardò) che gli fecero tre funerali. L’ultimo, nel suo rione Sanità, fu un bagno di popolo. Ma nel feretro lui…

Franca Faldini, una donna generosa

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 8710
Franca Faldini, una donna generosa La pubblicazione integrale del testamento di Franca Faldini Solo chi ha conosciuto di persona Franca Faldini ne ha apprezzato, oltre l'intelligenza, l'alto livello di cultura e la bellezza, la sua innata generosità. Compagna di vita per 15 anni di Antonio de Curtis ha condiviso con lui gioie e dolori, ma una cosa amavano spontaneamente fare entrambi: aiutare gli…

A proposito di politica, ci sarebbe qualche cosarellina da mangiare?

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente, Franca Faldini, Ennio Bispuri, Emilio Gentile, MicroMega 6571
A proposito di politica, ci sarebbe qualche cosarellina da mangiare? Votantonio... Votantonio... Votantonio... Italiani! Elettori! Inquilini, coinquilini, casigliani! Quando sarete chiamati alle urne per compiere il vostro dovere, ricordatevi un nome solo: Antonio La Trippa. Italiano! Vota Antonio La Trippa! Italiano! Vota La Trippa!Votantonio... Votantonio... Votantonio... Italiani! Elettori!…

Quando c'è la salute...

Approfondimenti Daniele Palmesi, Archivio Famiglia Clemente, Franca Faldini, Goffredo Fofi 7278
Quando c'è la salute... Le debolezze, le paure, l'ipocondria di un uomo apparentemente forte ma che davanti ad un lieve malessere o ad una suggestione, tornava bambino. Solo davanti alla malattia, quella vera, la grave ricaduta che lo colpì agli occhi nella primavera del 1957, reagì con la forza di un leone, vivendo fino alla fine dei suoi giorni con una dignità ed una consapevolezza del male che…

Perché mai proprio la bombetta?

Approfondimenti Pablo Escobar, Daniele Palmesi, Federico Clemente 4316
Perché mai proprio la bombetta? Non credo che dopo la morte avrò mai un monumento e neanche un monumentino. Io lo farei alla mia bombetta che ha tanto contribuito al mio successo. Come la pietra filosofale che rendeva invisibile chi la possedeva, anche la mia bombetta è capace di compiere un incantesimo: trasformare Antonio de Curtis in Totò. Vi pare poco? Già, perchè proprio la bombetta?Ci sono…

La paura numero uno di Totò

Approfondimenti Maurizio Giammusso, Daniele Palmesi, Federico Clemente 3571
La paura numero uno di Totò Cinque anni dopo Napoli milionaria!, il tema della guerra torna ad ispirare la fantasia di Eduardo De Filippo. Ma non è più la guerra già combattuta, quella che ha già fatto tutti i suoi lutti e che ora lascia attorno il suo retaggio di sconvolgimenti morali. Ora è una guerra futura, possibile, temuta, incombente, attualissima: la “guerra fredda”, della quale tanto si…

Il colonnello delle SS

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 2850
Il colonnello delle SS Totò - Hitler (Jeve-Evek) Il ricordo più divertente è un ricordo tragicomico... Era proprio il periodo della guerra. Io lavoravo al Valle e i De Filippo stavano all'Eliseo. Un amico mi chiamò dalla questura dicendomi che i tedeschi volevano arrestare me e i De Filippo. Allora telefonai a un amico per andarmi a nascondere. Prima di recarmi da lui, passai all'Eliseo per…

Pasquale Anatriello, «Pasqualino 'o barbiere»

Approfondimenti Federico Clemente, Daniele Palmesi, Siamo uomini o caporali?" di Passarelli e Ferraù 3402
Pasquale Anatriello, «Pasqualino 'o barbiere» I primi degli anni '20, rappresentarono per Totò il periodo delle peripezie e degli insuccessi nella ricerca di una buona scrittura teatrale. Provò allora ad ispirarsi al grande Rodolfo Valentino (capelli corti e impomatati con basette a punta), attore in grande auge in quel periodo. Antonio Clemente si mise alla ricerca di un bravo barbiere, in grado…

Il linguaggio di Totò

Approfondimenti Giuseppe Romeo, Valentina Ruffin, Daniele Palmesi, Federico Clemente 13700
Il linguaggio di Totò Il grande sogno che Totò coltivò nei suoi ultimi anni di vita fu quello di realizzare un film completamente muto. Racconta Franca Faldini: Fu allora [dopo la partecipazione a film d’autore come "La mandragola"] che gli si ridestò dentro un briciolo di ambizione combattiva e trovò la forza di proporre un’idea che accarezzava da tempo: girare un film muto, ricco di gag e di…

Pugni a Totò

Approfondimenti Simone Riberto, Daniele Palmesi, Federico Clemente 3717
Pugni a Totò Con la compagnia di rivista Totò-D’Albert dell’impresario Remigio Paone, Totò aveva intrapreso, nel gennaio 1945, una tournée in Toscana. Era in scena una seconda versione teatrale di «Imputati, alziamoci», scritta dal commediografo Michele Galdieri, con interpreti la celebre e brava soubrette moscovita Lucy D’Albert e gli attori Alberto Bonucci, Vittorio Caprioli e Mario Castellani.…

L'Alcor, una barca in regalo a Franca

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente, Franca Faldini, Goffredo Fofi 7260
L'Alcor, una barca in regalo a Franca Antonio e Franca a bordo del loro cris craft Alcor. Questo cabinato di dodici metri, Antonio de Curtis lo acquistò a Santa Margherita Ligure, per evitare il traffico stradale. In vacanza tra Montecarlo e Nizza, Antonio comandava a Giacchi, il timoniere dell'Alcor, di navigare sottocosta mentre lui, comodamente seduto nell'auto guidata dal fido Cafiero, con…

Il primo provino per il cinema

Approfondimenti Valentina Pittavina, Alberto Anile, Daniele Palmesi 5171
Il primo provino per il cinema Fui chiamato alla Cines di Pittaluga ed eseguii il regolamentare ‘provino’. Soltanto, un regista ebbe la brillante idea di dirmi che sarebbe stato bene che, con la faccia che Iddio mi aveva data, facessi tutto il possibile per imitare... Buster Keaton. Presi cappello in senso proprio ed in senso figurato, dichiarando che mi sentivo soltanto di fare... il Totò. Così…

Diana, la nipote ribelle

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente, Periodico "Gente", Periodico "Eva Express", giornale.it, La Stampa 70255
Diana, la nipote ribelle Diana Buffardi de Curtis era la figlia di Liliana de Curtis e Gianni Buffardi. Nacque a Roma nel 1955 e morì nella stessa città, prematuramente per un male incurabile, il 6 dicembre 2011. A nove anni di età vede i genitori separarsi e prendere strade lontane: la madre si trasferisce in Sud Africa mentre lei resta a Roma per tentare l’avventura nel cinema. Carattere molto…

Antonio Bosco, l'amore per Totò

Approfondimenti Federico Clemente, Daniele Palmesi 3755
Antonio Bosco, l'amore per Totò Uno dei più grandi cultori dell'arte di Totò, nonché uno dei più grandi collezionisti di memorabilia,oggettistica e opere dei più famosi artisti del teatro e della tradizione napoletana Nella foto: Eduardo Clemente e Antonio Bosco Ricordare Antonio Bosco è rinverdire un periodo artistico! Non servono tante parole per farlo ma solo essenziali parole, quelle che lui…

Mostra monografica "Un principe chiamato Totò"

Approfondimenti Federico Clemente 2363
Mostra monografica "Un principe chiamato Totò" A cura Assessorato alla Cultura del Comune di NapoliAssessorato ai Grandi Eventi del Comune di NapoliAssociazione "Antonio de Curtis"Antisale dei Baroni Mostra monografica a cura di Diana de Curtis Tributo straordinario alla memoria di Totò, che ripercorre sia la sua vita artistica dedicata al Teatro, alle esperienze cinematografiche, che la sua…

Totò e i caporali

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 3946
Totò e i caporali Ricordate quella mia battuta: «Siamo uomini o caporali?». Ebbene, arrivato a questa età mi accorgo che al mondo di caporali ce ne sono tanti, ma di uomini pochissimi. Ho sempre diligentemente evitato di scrivere articoli, prefazioni, prolusioni, orazioni, ricordi, massime e sentenze, pensieri, meditazioni, zibaldoni, viaggi intorno alla mia camera, dialoghi, giornali intimi. La…

La cappella gentilizia della famiglia de Curtis

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 8572
La cappella gentilizia della famiglia de Curtis Perché, principe? Ha paura di morire? No, di morire no. La morte è una cosa naturale e averne paura è da fessi. Io, la prima cosa che ho fatto quando ho guadagnato nu poco di soldi, è stato comprarmi una cappella a Napoli: per andarci ad abitare da morto. C’è già la tomba e sopra c’è incisa già la data di nascita e il nome. Il giorno della morte è…

La tournée in Africa del '39

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 4914
La tournée in Africa del '39 E' il 20 dicembre 1939, XVII dell'era fascista, quando la compagnia teatrale di Totò si imbarca sul piroscafo "Urania" per compiere un giro di rappresentazioni nell'Africa Orientale Italiana, sotto gli auspici del Ministero per la Cultura Popolare. La tournée toccherà l' Etiopia, in particolare le città di Massaua e Addis Abeba. Totò è accompagnato da Diana Rogliani,…

Totò: i premi i riconoscimenti

Approfondimenti Simone Riberto, Elisa Mallardo, Federico Clemente, Daniele Palmesi, Francesco Velletri 9501
Totò: i premi i riconoscimenti Indice degli eventi Per il teatro - 1948: Premiazione per il concorso "Maschera d'argento" Per il teatro - 1949: Premiazione per il concorso "Maschera d'argento" Per il teatro - 1950: Premiazione per il concorso "Maschera d'argento" Per il teatro - 1952: Premiazione per il concorso "Maschera d'argento" Per il cinema - 1952: "Nastro d'Argento" come miglior attore…

Il complesso dei fratelli siamesi

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 2924
Il complesso dei fratelli siamesi Io e gli altri di Antonio De Curtis Quante volte sono stato fermato da ammiratori i quali mi hanno chiesto con divertente ingenuità: « Ma come fa lei a inventarsi tutte quelle smorfie, a truccarsi in quel modo... ». Generalmente rispondo che il merito non è mio: devo certe mie celebri macchiette a tanta gente, quasi sempre anonima, che incontro per le strade, nei…

Il terzo funerale di Totò

Approfondimenti Gino Campolongo, Daniele Palmesi, Federico Clemente 8951
Il terzo funerale di Totò E' la fine di maggio del 1967 quando, per il trigesimo, verrà celebrata una funzione speciale alla chiesa di S. Vincenzo alla Sanità, il quartiere natale di Totò, organizzata da Luigi Campoluongo detto Nas' ’e cane, un "guappo" che ammira e protegge l’attore fin dagli anni della giovinezza. E un terzo paradossale funerale, a bara vuota, voluto dal vecchio guappo perché…

Totò al circo, ovvero Monsieur Corneau e l'aquila

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 4163
Totò al Circo (L'aigle). Episodio escluso dal film "Uccellacci e uccellini" (1965-1966) Nel film di Pierpaolo Pasolini "Uccellacci e uccellini" c'è un episodio escluso prima montaggio finale dal regista, destinato quindi a restare inedito. Alla visione può risultare "minore" rispetto alla tematica del film principale ma è importante per comprendere meglio l'apologo di Frate Ciccillo, imortante…

Lo spettacolo per i feriti di guerra

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 3970
LO SPETTACOLO PER I FERITI DI GUERRA Nei primi giorni del mese di giugno del 1942, il regime fascista, con la collaborazione del quotidiano "La Stampa" di Torino, organizzò uno spettacolo di beneficenza a favore dei feriti e mutilati di guerra. La rivista, con la regia di Michele Galdieri, ebbe luogo a Torino presso il Teatro Alfieri e fu presentata da Fausto Tommei. Vide la partecipazione dei…

Massenzio, il piccolo Principe

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 44252
MASSENZIO, IL PICCOLO PRINCIPE Nel febbraio 1954, una stupenda notizia fece gioire Franca Faldini e Antonio de Curtis: nove mesi dopo avrebbero avuto un figlio tutto loro. Antonio confessò a Franca che, nel caso fosse nata una femmina, avrebbe voluto chiamarla Teodora, come l'ex ballerina di circo che aveva sposato l'imperatore bizantino Giustiniano, divenendo imperatrice con lui nel 527 a.c.…

Una Miss al Giro d'Italia

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 5653
UNA MISS AL GIRO D'ITALIA Anno di emozioni il 1948, quando Miss Italia diviene un concorso a carattere nazionale con l’arrivo dell’Enit al fianco degli organizzatori. Giuria con grandi nomi, tra i quali quello di Totò, presente a Stresa per girare un film con la vincitrice del Concorso, “Totò al Giro d’Italia”, e tre favorite, Anna Visconti, Ornella Zamperetti e Fulvia Franco, che ebbe la meglio.…

Non è lì che nacque Totò

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 8967
Non è lì che nacque Totò La casa dove nacque Antonio Vincenzo Stefano Clemente, divenuto successivamente Antonio de Curtis, non è situata al civico 109, ma al 107. Vediamo perchè. Estratto dell'atto di nascita di Antonio de Curtis L'anno milleottocentonovantotto addì diciannove febbraio a ore meridiane una e minuti dieci nella Casa Comunale avanti di me, Raffaele Simoni, Segretario Delegato 3112…

Marziano II Lavarello, Imperatore di Bisanzio?

Approfondimenti Daniele Palmesi - Federico Clemente 10723
MARZIANO II, IMPERATORE DI BISANZIO? Totò e Marziano, in lotta per il titolo di Imperatore di Bisanzio: i fatti La vicenda ha inizio alla fine dell'anno 1952 quando il Conte Luciano Pelliccioni Di Poli (consulente araldico di Totò) presenta alla Procura della Repubblica di Roma una denuncia a carico di Marziano Lavarello, più noto come "Marziano II di Bisanzio". Secondo l'accusa Marziano avrebbe…

Totò e i suoi critici

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 5198
TOTÒ E I SUOI CRITICI D.: Che pensa della critica dei critici?R.: Lei vorrebbe farmi litigare con l’umanità? Io non voglio litigare con nessuno... Io i critici li rispetto. Ma i critici devono consigliare; non distruggere. Se lei entra qui, dice, che brutta stanza e poi mi sfascia la finestra, mi spacca l'armadio, mi rompe il lavandino, non è mica giusto. Ma se lei entra qui e dice che brutta…

Totò e Liliana Castagnola, fu vero amore

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 16349
LILIANA CASTAGNOLA, FU VERO AMORE È morta, se n'è ghiuta 'n paraviso!Pecchè nun porto 'o llutto? Nun è cosarispongo 'a gente e faccio 'o pizzo a riso ma dinto 'o core è tutto n'ata cosa! Biografia sintetica di Liliana Castagnola Liliana Castagnola è stata una famosa cantante del Teatro di Varietà italiano del primo dopoguerra. Liliana è nome d’arte, in realtà si chiamava Rosa Natalina detta…

Totò e la nobiltà: la casta è casta e va sì rispettata...

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 14314
Totò e la nobiltà: la casta è casta e va sì rispettata... Indice Premessa Cronistoria delle vicende processuali Documentazione ufficiale Sintesi della riconosciuta discendenza nobiliare Galleria fotografica e rassegna stampa Gli antagonisti: Marziano II Lascaris di Lavarello ed altri Il quadro degli antenati di Cava e il castello di Somma Vesuviana Le voci contrarie: il fantasioso sogno nobiliare…

Mario Di Gilio, l'uomo che faceva ridere Totò

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente, Simone Riberto 12790
E TOTÒ DISSE A DI GILIO: «IO FACCIO RIDERE IL PUBBLICO, TU FAI RIDERE ME» Mario, facciamola finita. Restituisci la mia identità, se no ti taglio i viveri. Me so' scassato 'o cazzo di essere te. Aneddoti e curiosità La sera del debutto al Sistina «In compagnia c’era Enzo Turco, la spalla di Totò. Ricordo che una sera venne concitato in camerino: 'Di Gilio, il Principe ti vuole'. Io gli risposi un…

1967, Il padre di famiglia. L'ultimo film, come comparsa

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 9930
1967, IL PADRE DI FAMIGLIA. L'ULTIMO FILM, COME COMPARSA Inizio riprese (solo Totò): 13 aprile 1967Autorizzazione censura e distribuzione: 14 settembre 1967 Titolo originale Il padre di famiglia - Paese di produzione Italia, Francia - Anno 1967 - Durata 110 min - Genere commedia - Regia Nanni Loy Soggetto Nanni Loy, Giorgio Arlorio, Ruggero Maccari - Sceneggiatura Nanni Loy, Ruggero Maccari…

Il ricatto a Totò

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente, Testate vari quotidiani 8316
IL RICATTO I fatti Nell'estate del 1955, Antonio De Curtis fu vittima di un ricatto perpetrato a suo danno dalla professoressa Gemma Traginelli, segretaria del Canonico del Pantheon. Essa costrinse il cugino e segretario personale dell'attore, Eduardo Clemente, a consegnarle la somma di 500 mila lire in cambio di un quadro antico (rivelatosi poi senza alcun valore) ed alcuni documenti riguardanti…

I personaggi di Totò

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 8310
I PERSONAGGI DI TOTÒ I nomi dei personaggi interpretati da Totò nella sua lunga carriera cinematografica Totò (Fermo con le mani)Mastr'Agostino Miciacio (San Giovanni decollato)Il cavalier Aristide Tromboni (Il ratto delle Sabine)Nicolino/Gelsomino (L'allegro fantasma)Gasparre (I due orfanelli)Nicolino Capece (Fifa e arena)Il professor Antonio Casamandrei (Totò al Giro d'Italia)Nino, il…

Gustavo De Marco, l'ispiratore di Totò

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente, Franca Faldini, Goffredo Fofi, Giancarlo Governi 12816
GUSTAVO DE MARCO, L'ISPIRATORE DI TOTÒ Gustavo De Marco (Napoli, 1883 – Napoli, 1944) è stato un comico e attore teatrale italiano del teatro di varietà e del café chantant dei primi due decenni del novecento. Fu il primo grande, vero ispiratore di Totò. Nato da due attori Rodolfo De Marco e Letizia Crispo, fu concepito, da quanto si racconta, nei camerini del Teatro San Ferdinando. Poco più che…

Franca Faldini: da James Dean a Totò

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 20577
FRANCA FALDINI: DA JAMES DEAN A TOTÒ Prima di diventare la compagna del principe De Curtis l'attrice visse un anno a Hollywood. Un'avventura narrata nel libro "Roma-Hollywood-Roma", Baldini & Castoldi, 1997. Le serate con Rock Hudson. La simpatia di Bob Hope, la delusione per divi come Jerry Lewis e Marilyn Monroe. Franca Faldini e il colpo di fulmine Quando Franca incontra Antonio de Curtis, è…

Di notte ascolto il bollettino dei navigatori alla radio

Approfondimenti Daniele Palmesi - Federico Clemente 5357
DI NOTTE ASCOLTO IL BOLLETTINO DEI NAVIGATORI ALLA RADIO Preferisco la notte al giorno perché è silenziosa. Quando tutti dormono io cammino per la casa, svuoto i portaceneri, osservo gli oggetti che mi sono cari, oppure ascolto il bollettino dei navigatori alla radio... ma la notte mi serve soprattutto per pensare. Infatti, checché se ne dica, io sono un pensatore. L'antefatto Nel mese di…

Antonio e Diana, un amore difficile

Approfondimenti Daniele Palmesi, Federico Clemente 18915
ANTONIO E DIANA, UN AMORE DIFFICILE Dopo l’annullamento del matrimonio, i nostri rapporti continuarono ad essere tempestosi. Divenne ancora più geloso di prima, ammesso che fosse possibile. Non solo non permetteva che uscissi da sola io, ma neppure Liliana. Liliana non è mai andata a scuola, ha fatto tutti gli studi in casa. Nel 1939 andò in tournée per due anni. Poiché, per via di Liliana, non…