Articoli e ritagli di stampa: anni '40

1920


La stampa si interessa alla vita privata dell'attore, ormai famoso in Italia. Nel decennio vengono prodotti film di successo, di pari passo ai successi teatrali con riviste sempre più ricche. Gli intellettuali si interessano al "fenomeno Totò". Coi primi sostanziosi guadagni, si attiva per dimostrare a sé stesso e al mondo la sua discendenza nobiliare e sarà una battaglia che lo impegnerà per molti anni.


Raccolta di ritagli e trascrizioni di trafiletti e flani promozionali dei film



Articoli d'epoca


Dal 1940 al 1949

Varietà: Totò al «Valle»

Totò è tornato al Valle, dopo un lungo e trionfale periodo di permanenza in A. O. I., con la Compagnia rinverdita di nuovi elementi, presentando una rivista...
Nino Capriati, «Film», anno III, n.19, 11 maggio 1940

Totò e sua figlia

La figlia di Totò si chiama Liliana, ha sette anni. Non farà l'attrice, dice Totò con fermezza. Ma questa bambina ha la forza innocente della natura...
C. D'Antoni, «Film», anno III, n.43, 26 ottobre 1940

Totò calzolaio in «San Giovanni decollato»

Favorito da un viso asimmetrico, dove sembrano giocare le linee di antiche maschere greche, Totò, alle volte, buttato sul palcoscenico, pare tirato fuori...
G.P., «Tempo», anno IV, n.77, 14 novembre 1940

La comicità di Totò

Fino a qualche mese fa non avevamo neppure una minima idea di quali potessero essere le possibilità cinematografiche di Totò. In meno di mezz'ora...
Silvano Castellani, «Film», anno III, n.47, 23 novembre 1940

Giornate a Cinecittà: Totò fantasma

Avamo incontrato il marchese Antonio De Curtis due mesi fa, a pochi giorni dall'inizio di S. Giovanni decollato. Allora avevamo parlato con lui del film che...
U. De Franciscis, «Film», anno III, n.50, 14 dicembre 1940

Totò in «San Giovanni decollato»

Totò sa ancora troppo di rivista per assumersi un sì oneroso impegno. Anche nel «San Giovanni» egli fa poggiare tutta la sua comicità in quelle grottesche...
Osvaldo Scaccia, «Film», anno IV, n.3, 18 gennaio 1941

Totò, ovvero Pulcinella

Che cosa ha da dire, Totò sullo schermo? Come tutti i partenopei, il nostro attore ha il gesto roteante e la maschera mobilissima, in più, ha il collo che...
Tabarrino, «Film», anno IV, n.6, 8 febbraio 1941

Totò, l'«Allegro fantasma»

Di queste commedie e di questi film ne abbiamo visti molti, troppi magari; commedie e film generalmente intonati ad una moralità veristica e piccolo-borghese...
Gino Visentini, anno III, n.42, «Oggi», 18 ottobre 1941

Arte antica di Totò

Chi l’abbia visto nel suo numero del gagà, ad esempio, sa benissimo che senso di freddo e malinconico sgomento spiri da quella piccola figura in giacca bianca..
Aldo Paladini «Tempo», 27 novembre 1941

Totò in «Volumineide»

Ormai si sa che il ricettario di tali spettacoli, quando ci mette le mani un esperto dall'arguzia pronta e dal piglio sicuro come Galdieri...
Marco Ramperti, 1942

Ehi, della Gonda, quale novità?

...dove il titolo c'entra solo fino a un certo punto con Totò e De Filippo...
Mercutio (Vincenzo Talarico) «Star», 16 giugno 1945

L'assalto alla linea Totò e Wanda Osiris alla riscossa

Coraggio, Totò. Si metta davanti allo specchio e arzigogoli qualcosa di nuovo. Non le sembra eccessivo che intere generazioni debbano essere condannate...
Diego Calcagno, «Quarta Parete», anno II, n.12, 10 gennaio 1946

La resa di Totò

Chi sa perché, l'altra sera, riascoltando Totò, ci veniva in mente l'aneddoto di Demostene. A pensarci bene un'analogia vera e propria non v’è tra i due...
Mercutio (Vincenzo Talarico), «Star», anno III, n.2, 12 gennaio 1946

Ecco Totò, Altezza Imperiale

Come tutte le questioni genealogiche anche questa vicenda, che ha portato il lustro di un titolo imperiale ad un artista di varietà, è piuttosto intricata...
Corrado Pallembero, «Espresso», Roma, 26 gennaio 1946

Le «Sette» di Totò

E sono situazioni nuove, colori nuovi, accenti nuovi che fanno ben gustare la soffice, leggera, schiumosa torta che ha il nuovo nome di Eravamo sette sorelle...
Carlo Maria Petrucci, «7Sette», anno II, n.5, 3 febbraio 1946

Tutti bravi, se ci fanno ridere

Macario, Taranto, Totò, sono i tre buffi che entusiasmano i frequentatori della rivista. Quando parlo di entusiasmo, non affermo nè di più nè di meno...
X., «Corriere della Sera», 15 marzo 1947

La rivista di Totò al Teatro Nuovo

Totò è stato studiato con la lente da Zavattini. La sua è, all’inizio, una comicità da invertebrato; la sua prima immagine è un metro snodato, di quelli...
O. V. (Orio Vergani), «Corriere della Sera», 23 gennaio 1948

Le Vocazioni di Totò

Da ragazzo voleva farsi prete e studiò in seminario; più tardi divise la sua vita fra due grandi vocazioni: quella di fare il principe e quella di fare Totò
Vittorio Bonicelli, «Tempo», 14 febbraio 1948

Pioggia di croci e commende sulla democrazia

Don Marziano II risponde al Principe Don Antonio de Curtis dei Griffi Focas — in arte «Totò» — che rivendica per sé, a seguito della surricordata morte del...
Giorgio Visconti, «Tribuna Illustrata», 16 maggio 1948


La-nostra-rassegna-stampa


Rassegna stampa completa nell'articolo "Totò e la nobiltà: la casta è casta e va sì rispettata"