Articoli e ritagli di stampa: anni '80

1920


Mostre, retrospettive, serate a tema, Totò torna popolare come e forse più di quando era in vita. In suo onore vengono istituiti premi, giornate a tema, create associazioni commemorative, gli vengono dedicate strade, piazze e monumenti ed altre iniziative. Si parla della creazione di un museo a lui dedicato che si dovrà inaugurare a Napoli.


Totò


Articoli d'epoca


Dal 1980 al 1989

Quel Totò non lo voglio in scena!

Così diceva il capostipite dei Maggio: poi cambiò idea e quel giovanotto «sicco sicco» cominciò a far ridere le platee. Non avrebbe più smesso per mezzo secolo.
Eduardo Piromallo, «Radiocorriere TV», 1980

L'antenato che Totò non poté comprare

Il famoso comico nel 1961 si rivolse al Comune di Cava de' Tirreni per ottenere il dipinto di Camillo de Curtis che figura nel grande salone del palazzo...
F.S., «Il Mattino Illustrato», anno IV, n.15, 12 aprile 1980

Diana de Curtis: ho nel sangue la comicità del nonno

La nipote del grande Totò, apparsa recentemente in TV nella trasmissione di Gianni Boncompagni, parla del principe della risata con affetto appassionato...
Daniela Di Germanio, «Albo Blitz», n.41, 14 ottobre 1981

Dove sta Totò

Dal revival sessantottino al periodo di saturazione provocato dall’orgia dell'emittenza privata. Le radici e le ragioni di un carisma sovversivo.
Valerio Caprara, «Il Mattino», 11 aprile 1987

Totò non rideva mai

Totò lontano dalla scena e dal set era un uomo molto riservato Forse era l’impegno intellettuale che spendeva sul lavoro a renderlo per i familiari e amici...
Vittorio Paliotti, «Il Mattino», 11 aprile 1987

Totò, il marziano del Rione Sanità

Totò, grandiosa marionetta. Grandiosa opera dei pupi. Ma, al contrario dell’opera dei pupi, quello di Totò non è mai stato un repertorio eroico-cavalleresco...
Luigi Compagnone, «Il Mattino», 11 aprile 1987

Totò, «mòseca e quisquiglie»

«Nun sì ’na femmina», «Core analfabeta», «Nemica», «Miss, mia cara miss», «Luntano ’a te», «Casa mia»: a parte «Malafemmina» ecco il Totò in sette note.
Gianni Cesarini, «Il Mattino», 11 aprile 1987

Un monumento? Ma mi faccia il piacere...

Dov’è finita la statua presentata al pubblico a luglio? E' stata depositata nella torre del Maschio Angioino. E la tomba di famiglia? È quasi abbandonata...
Pasquale Esposito, «Il Mattino», 11 aprile 1987

Franca Faldini: Totò vent'anni dopo

Vent'anni fa la scomparsa di Antonio de Curtis, in arte Totò, ci lasciava orfani di uno dei più straordinari talenti della storia dei cinema italiano...
Franca Faldini, «Ciak», anno III, n.4, aprile 1987

Totò, muto da ridere

In casa non c'era niente che ricordasse che era la residenza di un uomo di spettacolo. Non conservava nulla che riguardasse la sua attività: né copioni...
Ernesto Baldo, «Radiocorriere TV», anno LXIV, n.15, 12-18 aprile 1987

Totò comprò l'onore per sua madre

Raccontiamo la tormentata esistenza del grande attore nel ventesimo anniversario della sua scomparsa (Prima parte)...
Gaetano Saglimbeni, «Gente», anno XXXI, n.18, 8 maggio 1987

Pochi fondi per il museo di Totò

Liliana De Curtis: «Sarebbe giusto che il museo e la Fondazione sorgessero a Napoli. Mio padre amava moltissimo la sua città, e la città continua ad amarlo»...
Titti Beneduce, «Il Mattino», 18 febbraio 1989

Totò, il suo volto segreto

Papà negli ultimi tempi vedeva molto poco. Ricordo, quando l’andavo a trovare mi faceva sedere accanto a lui, poi, come una carezza, passava la sua mano...
«Ciak», anno V, n.4, aprile 1989

Ecco la prova che Totò era veramente principe

Ho trovato un atto dove è scritto che ad Antonio de Curtis spettavano il titolo e il rango di "Altezza imperiale” quale rappresentante della dinastia...
Sergio De Gregorio, Oggi, Anno XLIV, n.8, 24 febbraio 1988