May Britt

Nome d'arte di Maybritt Wilkens (Lidingö, 22 marzo 1933), è un'attrice svedese. May Britt fu scoperta nel 1951 da Carlo Ponti e Mario Soldati. Appena diciottenne, la Britt lavorava all'epoca come assistente di un fotografo a Stoccolma. Il produttore e il regista erano in Svezia per selezionare una giovane bionda per una parte in Jolanda, la figlia del Corsaro Nero. Si presentarono nello studio fotografico dove la Britt lavorava per visionare le foto di alcune modelle. Dopo averla vista, offrirono a lei la parte. May Britt si trasferì subito a Roma. Il debutto cinematografico avvenne proprio in Jolanda, la figlia del corsaro nero (1952), nel ruolo della protagonista. Negli anni successivi lavorò in una decina di produzioni di Cinecittà. Interpretò una parte anche nel kolossal Guerra e pace (1956). Nello stesso periodo partecipò a diversi programmi radiofonici della RAI. Verso la fine degli anni cinquanta May Britt si trasferì a Hollywood, dopo aver firmato un contratto con la 20th Century Fox. Girò alcuni film, tra cui I giovani leoni (1958) con Marlon Brando, e il criticato L'angelo azzurro (1959), dove ricoprì il ruolo che fu di Marlene Dietrich nell'omonimo film del 1930. Nello stesso anno incontrò Sammy Davis Jr., il celebre cantante e attore di colore. I due iniziarono subito a frequentarsi e, dopo un breve fidanzamento, si sposarono il 13 novembre 1960. Il matrimonio tra Davis e la Britt destò molto scalpore. A quell'epoca i matrimoni interrazziali erano vietati per legge in 31 stati su 50 negli USA, e soltanto nel 1967 tali leggi vennero abolite dalla Corte Suprema degli Stati Uniti. Una volta sposata, May Britt abbandonò il cinema, e si dedicò alla famiglia. Lei e Sammy Davis Jr. ebbero una figlia e adottarono altri due bambini. Il loro matrimonio finì però con il divorzio nel 1968. Dopo il divorzio, May Britt riprese a lavorare con qualche sporadica apparizione in televisione, l'ultima nel 1988. Da allora si è dedicata principalmente alla pittura.