Simonelli Giorgio Candido

Giorgio Simonelli

(Roma, 23 novembre 1901 – Roma, 3 ottobre 1966) è stato un regista sceneggiatore e montatore italiano, noto anche per essere stato uno dei fautori del successo di Franco & Ciccio, che ha diretto in una dozzina di film nella prima metà degli anni sessanta.

Biografia

Iniziò la sua carriera come critico cinematografico sui settimanali Gente nostra e Avvenimento. Iniziò a lavorare nel mondo della celluloide negli ultimi anni del cinema muto come aiuto regista di Nicola Fausto Neroni in Maratona (1928) e fu sceneggiatore e montatore, a fianco di Gennaro Righelli, nel primo film sonoro italiano, La canzone dell'amore (1930). Dopo aver lavorato al montaggio di alcuni altri film (tra cui Il canale degli angeli di Francesco Pasinetti), esordì come regista nel 1934 al fianco di Robert Land in Melodramma. Nella sua carriera ha diretto oltre sessanta film, specializzandosi in commedie e film comici. Ha anche prodotto A sud niente di nuovo, film del 1957. Nella sua carriera ha usato molti pseudonimi, tra cui Johnny Seemonel e Carlo de Lellis.


Galleria fotografica e stampa dell'epoca

1931 01 30 Cinematografo Giorgio C Simonelli intro

1931 01 30 Cinematografo Giorgio C Simonelli f1Tra i più agguerriti esponenti dei giovani, nel inondo cinematografico romano, scrittore di articoli, di novelle, di soggetti e di scenari, lavoratore assiduo e sereno. Giorgio C. Simonelli gode giustamente simpatia e fiducia sulle sue future possibilità realizzatrici, fiducia solidamente basata su quello che ha già fatto, sulla strada da lui finora percorsa.

L'amico esordi come autore teatrale (insieme a Corrado d’Errico) con «Fantasmi lontani », commedia che fu rappresentata dalla Compagnia del Teatro di Roma all'Adriano.

Tanto per la precisione... storica aggiungiamo che era l'anno 1922.

L'anno successivo la compagnia Grand Guignol di Sainati gli rappresentò un atto unico dal titolo « I lupi », tuttora in repertorio, che ebbe lieto successo, come pure l'altro lavoro dato successivamente dalla compagnia Palmi: «L’uomo delle stelle».

Intanto, parallelamente a questa attività, comincia a nascere in Simonelli simpatia e interesse per il cinematografo. Compresa, e non fra gli ultimi, l'importanza di questa nuova forma d'espressione, egli abbandona il teatro, che non poteva accontentare le sue aspirazioni, e al cine dedica la parte più notevole di attività.

Autore e condirettore, al fianco di F. N. Neroni, del film «Maratona», assistente artistico, insieme a Solaroli, in «Giardini che vivono» primo esperimento di fonofilm italiano, collaboratore di Gennaro Righelli nella preparazione dello scenario della «Canzone dell’Amore»...

Tra i giovani, Simonelli è fra coloro che più sentono il valore del cinematografo da un punto di vista morale e sociale, più che formalmente estetico o «avanguardistico» nel significato più caratteristico della parola.

Questo si comprende, almeno in parte, per quanto i mezzi e le circostanze glielo hanno permesso, in un interessante corto metraggio, «Ombre», di cui abbiamo già avuto occasione di parlare.

«Cinematografo», 30 gennaio 1931


{gallery}13_Altri_Artisti/Giorgio-C-Simonelli{/gallery}


Filmografia

Melodramma (1934)
Aurora sul mare (1935)
Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno (1936)
Condottieri (1937, montaggio)
Terra di nessuno, regia di Mario Baffico (1939) (montaggio)
Amiamoci così (1940)
L'imprevisto (1940)
C'è un fantasma nel castello (1941)
Con le donne non si scherza (1941)
Le due tigri (1941)
Un marito per il mese di aprile (1941)
La danza del fuoco (1942)
Soltanto un bacio (1942)
Due cuori fra le belve (1943)
Non mi muovo! (1943)
Guerra alla guerra (1946)
Dove sta Zazà? (1947)
Accidenti alla guerra!... (1948)
11 uomini e un pallone (1948)
Amori e veleni (1949)
32º Giro d'Italia (1949)
Se fossi deputato (1949)
La bisarca (1950)
Io sono il Capataz (1950)
La paura fa 90 (1951)
Auguri e figli maschi (1951)
Io, Amleto (1952)
Era lei che lo voleva, co-regia con Marino Girolami (1952)
Saluti e baci (insieme a Maurice Labro, 1953)
Canzone appassionata (1954)
Accadde al commissariato (1954)
Canzone d'amore (1954)
Il campanile d'oro (1955)
Io sono la primula rossa (1955)
La moglie è uguale per tutti (1955)
Guaglione (1957)
Non cantare, baciami! (1957)
A sud niente di nuovo (1957)
Napoli sole mio! (1958)
Marinai, donne e guai (1958)
Fantasmi e ladri (1958)
Ritorna il Capataz (1958)
Perfide... ma belle! (1958)
Noi siamo due evasi (1959)
Un dollaro di fifa (1960)
I baccanali di Tiberio (1960)
Gerarchi si muore (1961)
Che femmina!! e... che dollari! (1961)
I magnifici tre (1961)
Rocco e le sorelle (1961)
Robin Hood e i pirati (1961)
I tre nemici (1962)
Il medico delle donne (1962)
I tromboni di Fra' Diavolo (1962)
Ursus nella terra di fuoco (1963)
I due mafiosi (1963)
Due samurai per cento geishe (1963)
I due toreri (1964)
Due mafiosi nel Far West (1964)
I due sergenti del generale Custer (1965)
Due mafiosi contro Goldginger (1965)
I due sanculotti (1966)
Due mafiosi contro Al Capone (1966)
I due figli di Ringo (1967)
Amici più di prima (1976)