Olmi Corrado

Corrado Olmi

(Jesi, 24 ottobre 1926 – Roma, 29 dicembre 2020) è stato un attore italiano.

Biografia

Dopo aver frequentato il liceo ed alcune filodrammatiche locali, si trasferì a Roma, dove conseguì la laurea in Giurisprudenza. Molto attivo in campo teatrale, partecipò, in televisione, in diversi sceneggiati (Il conte di Montecristo) e varietà. Per il cinema, dalla metà degli anni cinquanta, ha preso parte a diversi film, solitamente in piccole parti. Per il film La cena (1998) di Ettore Scola vinse un Nastro d'argento al migliore attore non protagonista assieme a tutto il resto del cast. Nel 1993 ha ricevuto il premio "Una Vita per il Teatro" conferitogli in Campidoglio. Più di recente, insieme a Nadia Furlan, ha dato vita alla compagnia teatrale "La Nuova Operetta". Ha partecipato ad un episodio della serie TV di Canale 5 Tutti per Bruno (2010) con Claudio Amendola.


Con Totò non feci films, né Caroselli, né teatro assieme, ma solo qualche sketch girato come “TUTTOTOTO’ ”. Essendo un “riassunto teatrale”, si doveva girare a teatro, ma senza pubblico,e, per quel che mi riguarda, anche a Frascari, dove girammo la sequenza dell’ufficio di collocamento, con lui, Cesare Gelli e Mario Castellani. La girammo un circa 30 o 40 giorni prima che morisse. Quelle scene che erano disturbate da qualche rumore, non mantenevano le battute della presa diretta e venivano doppiate. Ricordo che 3 battute le doppiammo io, Gelli, Castellani, ed al posto suo (era morto) Noschese. Alighiero Noschese di solito lo imitava con ironia, qui, essendo appena scomparso Totò, lo fece seriamente e piangeva commosso.

Andai a rendere omaggio alla salma di Totò, verso le 10 o le 11 del mattino, era un momento di minore afflusso, ricordo presenti la figlia, la moglie, una commossa cameriera, Castellani, Pino Ferrara e, lo scorsi dopo, sentendolo parlare, Gianni Agus che singhiozzava. Totò era disteso sul letto, con il fazzoletto legato alla testa, che gli cingeva il mento, che me lo ricordava nella finzione scenica di “NAPOLI MILIONARIA”… A completamento, ricordo scorsi, una bombetta ai piedi. Diego De Chiara, scrivendo nel quindicinale “Ritratti”, sottolineò che ai funerali a Napoli, quelli per Totò, furono i primi applausi ad un funerale.

Corrado Olmi



Galleria fotografica e stampa dell'epoca


Filmografia

Cinema

Peccato di castità, regia di Gianni Franciolini (1956)
Un mandarino per Teo, regia di Mario Mattoli (1960)
Chiamate 22-22 tenente Sheridan, regia di Giorgio Bianchi (1960)
La cuccagna, regia di Luciano Salce (1962)
Adultero lui, adultera lei, regia di Raffaello Matarazzo (1963)
Frenesia dell'estate, regia di Luigi Zampa (1963)
I due pericoli pubblici, regia di Lucio Fulci (1964)
Slalom, regia di Luciano Salce (1965)
Le fate, regia di Mario Monicelli (1966)
I nostri mariti, regia di Luigi Zampa (1966)
Svegliati e uccidi, regia di Carlo Lizzani (1966)
A qualsiasi prezzo, regia di Emilio P. Miraglia (1968)
Satyricon, regia di Gian Luigi Polidoro (1968)
Colpo di sole, regia di Mino Guerrini (1968)
Roma come Chicago - Banditi a Roma, regia di Alberto De Martino (1968)
Uno straniero a Paso Bravo, regia di Salvatore Rosso (1968)
I quattro dell'Ave Maria, regia di Giuseppe Colizzi (1968)
L'arcangelo, regia di Giorgio Capitani (1969)
Bello, onesto, emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata, regia di Luigi Zampa (1971)
Il provinciale, regia di Luciano Salce (1971)
Il gatto a nove code, regia di Dario Argento (1971)
Quattro mosche di velluto grigio, regia di Dario Argento (1971)
Spara Joe... e così sia!, regia di Emilio P. Miraglia (1972)
La schiava io ce l'ho e tu no (1973)
Professore venga accompagnato dai suoi genitori, regia di Mino Guerrini (1974)
Anno uno, regia di Roberto Rossellini (1974)
Peccati in famiglia, regia di Bruno Gaburro (1975)
Una donna chiamata Apache, regia di Giorgio Mariuzzo (1976)
La cicala, regia di Alberto Lattuada (1980)
Innamorato pazzo, regia di Castellano e Pipolo (1981)
Bollenti spiriti, regia di Giorgio Capitani (1981)
Bonnie e Clyde all'italiana, regia di Steno (1983)
Due strani papà, regia di Mariano Laurenti (1983)
Sfrattato cerca casa equo canone, regia di Pier Francesco Pingitore (1983)
Un povero ricco, regia di Pasquale Festa Campanile (1983)
Il ragazzo del Pony Express, regia di Franco Amurri (1986)
Missione eroica - I pompieri 2, regia di Giorgio Capitani (1987)
Il coraggio di parlare, regia di Leandro Castellani (1987)
Rimini, Rimini - Un anno dopo, regia di Bruno Corbucci (1987)
La cena, regia di Ettore Scola (1998)
Fantozzi 2000 - La clonazione, regia di Domenico Saverni (1999)
Si fa presto a dire amore, regia di Enrico Brignano (2000)
Ma che colpa abbiamo noi,regia di Carlo Verdone (2002)

Televisione

Più rosa che giallo – serie TV, 7 episodi (1962)
Totò Ye Ye, regia di Daniele D'Anza - film TV (1967)
Il tuttofare, regia di Daniele D'Anza - film TV (1967)

La porta sul buio - miniserie TV, episodio 1x2 (1973)
Ferragosto OK, regia di Sergio Martino - miniserie TV (1986)
Da cosa nasce cosa, regia di Andrea Manni - film TV (1998)
Il maresciallo Rocca 3 episodio Un grido nella notte, regia di Giorgio Capitani (2001)
Tutti per Bruno - serie tv (2010)
I Cesaroni 4 - serie tv (2010)

Prosa televisiva RAI

Il boia dei Siviglia, regia di Eros Macchi, trasmessa il 15 luglio 1963.
Le inchieste del commissario Maigret, episodio Il ladro solitario, 1972.