Melidoni Franco

Franco Melidoni

Napoli, 15 giugno 1944) è un attore italiano.

Biografia

Nato in una famiglia di attori, nel 1954 venne scelto per recitare nel film Miseria e nobiltà di Mario Mattoli, nel quale fu Peppiniello, figlio dei personaggi interpretati da Totò e dalla zia Giulia Melidoni.

Dopo questo grande successo, ricevette da Vittorio De Sica la proposta di recitare in Napoli milionaria e L'oro di Napoli, ma i suoi genitori rifiutarono, preferendo che continuasse gli studi.

In seguito lavorò nel mondo del cinema come segretario di produzione di alcuni musicarelli, apparendo nuovamente sullo schermo in uno di essi, Non stuzzicate la zanzara con Rita Pavone.

Dopo aver lavorato presso l'Aeroporto di Napoli, è tuttora attivo nel teatro dialettale napoletano insegnando in varie scuole di recitazione, soprattutto ai bambini.


Sono stato il “Peppiniello” della versione di “MISERIA E NOBILTA’ ” con Totò e Sophia Loren. Ora lavoro all’aeroporto di Napoli. Giulia Melidoni era mia zia. Il contratto per il film lo firmò mia madre, e chissà dove è finito. Comunque lo girammo tutto in interni alla Ponti-De Laurentiis alla Farnesina, in 4 settimane, nel febbraio 1954, tutto in presa diretta: non ci doppiammo e si sente. Io saltai la scuola: infatti, mi mandavano i compiti a casa. Subito dopo questo film avrei dovuto fare l’episodio de L’ORO DI NAPOLI del bambino giocatore, accanto a Vittorio De Sica, ma mia madre non volle che perdessi troppe lezioni di scuola. Tutta la mia famiglia era di attori.

Si iniziava al mattino in sala trucco. Totò giungeva tardi, attorno a mezzogiorno, perché andava a letto tardi. Perlomeno qui, non aveva una controfigura fissa; la prova per le luci, una volta gliela faceva un generico, un’altra un elettricista, una un macchinista. Totò ci metteva sempre qualche cosa di suo.

Occorsero quattro settimane per girare una commedia che in teatro si recita in sole due ore consecutive, perché, sul set non si recitava in due atti, come a teatro, ma si girava una scena al giorno. Per la sequenza della lettera, “il burino” era il grande caratterista napoletano “Leo Brandy”, il quale, assieme a Beniamino Maggio avevano lanciato la canzone “La pansè"

Franco Melidoni


Filmografia

Miseria e nobiltà, regia di Mario Mattoli (1954)
Non stuzzicate la zanzara, regia di Lina Wertmüller (1967)

 


Ricordando Peppiniello, ecco com’è oggi il bambino di Miseria e Nobiltà


Riferimenti e bibliografie:

Intervista esclusiva di Simone Riberto, alias Tenente Colombo del 29 luglio 1999