×

Errore

[SIGPLUS_EXCEPTION_SOURCE] Image source is expected to be a full URL or a path relative to the image base folder specified in the back-end but 00-Immagini_Introvabili/Franca/1952-Franca-Faldini-090-L.jpg is neither a URL nor a relative path to an existing file or folder.
[SIGPLUS_EXCEPTION_SOURCE] Image source is expected to be a full URL or a path relative to the image base folder specified in the back-end but 00-Immagini_Introvabili/Franca/1952-Franca-Faldini-091-L.jpg is neither a URL nor a relative path to an existing file or folder.
[SIGPLUS_EXCEPTION_SOURCE] Image source is expected to be a full URL or a path relative to the image base folder specified in the back-end but 00-Immagini_Introvabili/Franca/1952-Franca-Faldini-092-L.jpg is neither a URL nor a relative path to an existing file or folder.
[SIGPLUS_EXCEPTION_SOURCE] Image source is expected to be a full URL or a path relative to the image base folder specified in the back-end but 00-Immagini_Introvabili/Franca/1951-Franca_Faldini-005-L.jpg is neither a URL nor a relative path to an existing file or folder.
[SIGPLUS_EXCEPTION_SOURCE] Image source is expected to be a full URL or a path relative to the image base folder specified in the back-end but 00-Immagini_Introvabili/Franca/1952-Franca-Faldini-095-L.jpg is neither a URL nor a relative path to an existing file or folder.
[SIGPLUS_EXCEPTION_SOURCE] Image source is expected to be a full URL or a path relative to the image base folder specified in the back-end but 00-Immagini_Introvabili/Franca/1952-Franca-Faldini-094-L.jpg is neither a URL nor a relative path to an existing file or folder.

Un'imperatrice per il trono di Bisanzio

1952 Franca Toto

1952 03 15 Hollywood intro

Nel corso di un cocktail il principe de Curtis - in arte Totò - ha annunciato il prossimo matrimonio con la signorina Franca Faldini

L'avvenimento - almeno per i non intimi della Casa Imperiale di Totò — è giunto inaspettato. Nessuno, neppure gli amici di Franca Faldini, sapeva che nel giovane cuore della Miss « Tortino di formaggio » dei Marines americani si agitavano i sentimenti che di solito travagliano le sistole e le diastole delle ragazze chieste in matrimonio.

{gallery preview_width=600 preview_height=600}00-Immagini_Introvabili/Franca/1952-Franca-Faldini-090-L.jpg{/gallery}

La cronaca di un quotidiano rivelò le relazioni sentimentali che intercorrevano tra il comico principe e la miss. Una telefonata a casa Faldini non approdò a nulla di sicuro; una telefonata, invece, a palazzo imperiale ebbe una risposta precisa e ufficiale: il fedele maggiordomo di S. A. confermò che il suo augusto padrone si era fidanzato con la signorina Franca Faldini; niente di più e niente di meno.

Così, pian piano, cominciarono a circolare, in poche ore, le notizie, i particolari, i dettagli: Franca era partita in questi giorni per Parigi; un contratto con la televisione inglese l'aspettava sulla Senna. Ma Totò l'aveva raggiunta all'insaputa di tutti. Erano rientrati ognuno per proprio conto e ancora intendevano mantenere il segreto sulla loro decisione se l'infedeltà di qualche dipendente di Totò non avesse fatto conoscere alla stampa il fausto avvenimento e la felice decisione.

{gallery preview_width=600 preview_height=600}00-Immagini_Introvabili/Franca/1952-Franca-Faldini-091-L.jpg{/gallery}

Fuggili i buoi Totò ha pensato bene di chiudere la stalla ed ha convocato a Palazzo imperiale la stampa per una conferenza all'odor di fior d'arancio. Franca Faldini vestita di un abito da cocktail nero...

...ma chi è Franca Faldini? Bisogna proprio cominciare da quest, perchè questa ragazza italiana, che pura ha fatto un film ad Hollywood, non è conosciuta né dal pubblico, nè dai cultori di cose cinematografiche. Che sia una bella ragazza prosperosa lo dicono le fotografie, che sia nata a Roma da padre livornese e madre mantovana ce l’ha dichiarato lei con un chiaro sorriso poco curante dei possibili accostamenti ornitologici; e molte altre cose ha voluto raccontarci di sè; tante cose che è meglio cominciare ad esporre per ordine: Franca Faldini abita in Via Lazio a Roma, il che è quanto dire in Via Veneto; e questa strada elegante e mondana l’ha vista fin da bambina muoversi e passeggiare, e poi passeggiare e prendere un gelato da Venchi, e poi ancora prendere un negroni da Rosati, e infine «fare un salto fino all’Excelsior» per il cocktail.

{gallery preview_width=600 preview_height=600}00-Immagini_Introvabili/Franca/1952-Franca-Faldini-092-L.jpg{/gallery}

Fu all'Excelsior, quando non era più bambina, aveva superata l'età ingrata, ed era divenuta quella fiorente ragazza che è oggi, che incontrò — povera Cappuccetto Rosso - il lupo mannaro nelle vesti di'Orson Welles; ma stavolta il lupo non mangiò la bimba e preferì essere guidato da lei lungo i sentieri di quel meraviglioso bosco che è Roma: e Franca fu guida e interprete di'Orson che allora non conosceva ancora l'italiano. Per Errol Flynn la mandarono a chiamare: il temporalesco corsaro di Hollywood cercava una segretaria che gli facesse anche dà interprete e che, dopotutto, non fosse sgradevole a guardarsi. « Abbiamo quello che fa per voi » gli fu detto! E Franca Faldini

si presentò al rubacuori n. 1 dello schermo internazionale; anche stavolta i fatti che ne seguirono furono contrari alla tradizione ne e alla leggenda: invece di innamorarsi lei di lui, fu lui a... diciamo ad affezionarsi alla giovane segretaria. E la portò con sé ad Hollywood. Cosi, da Via Lazio, si trovò in California, e attrice in un film americano, sogno, questo, e speranza di milioni e milioni di ragazze i italiane. Il film si chiama «Beware sailors» (Attenzione ai marinai) e non è ancora arrivato in Italia. Durante il lancio pubblicitario di questo film Franca Faldini fu eletta dai Marines americani «Miss tortino di formaggio » che è quanto dire « bella da squagliarsi in bocca » e le sue gambe furono paragonate a quelle della Venere di Milo senza fare attenzione ad una quistione molto importante: che le di quella statua sono poco visibili.

{gallery preview_width=600 preview_height=600}00-Immagini_Introvabili/Franca/1951-Franca_Faldini-005-L.jpg{/gallery}

Poi Franca è tornata in Italia e, in attesa di fare del cinema a Cinecittà si è messa in contatto con la televisione per una serie di trasmissioni che dovrebbero far seguito a quelle americane durante le quali divenne la favorita dell'Armata.

Il resto — l’amore fulmineo che ha incantato il cuore di Totò — è noto nel corso della conferenza stampa ove Franca si è presentata senza curarsi troppo del proprio abbigliamento: il suo vestito - quel vestito che stavamo descrivendo quando abbiamo pensato di presentarvi la sua indossatrice, e che è nero, scollatissimo, modellatissimo alla vita e completato da un bolerino di pizzo trasparente — il suo vestito, dicevamo, ella lo aveva già sfoggiato durarfte una trasmissione di «Punto interrogativo » negli auditori della Radio.

Il cocktail è stato uno dei soliti di casa De Curtis, munifico, abbondante, ricco; Totò ha fatto, insieme con la fidanzata, gli onori di casa e ha esposto alla stampa i progetti per l’avvenire, rivelando anche i precedenti del « colpo di fulmine»: egli vide una fotografia di Franca su un giornale e, in omaggio a quella bellezza che esplodeva quasi fuori dalla pagina, le inviò un fascio di fiori. Franca rispose con un biglietto compito e riservato. La solita amica comune, che — ci avete fatto caso? — si trova sempre, li presentò. Poco più tardi venne la domanda di matrimonio e questo fatidico « sì » preliminare.

{gallery preview_width=600 preview_height=600}00-Immagini_Introvabili/Franca/1952-Franca-Faldini-095-L.jpg{/gallery}

Si sposeranno a giugno con rito civile in quanto Totò è divorziato e Franca è di religione israelita. Andranno ad abitare in una casa più grande di quella in cui Totò abita adesso («Vogliono mettersi a fare le corse in bicicletta nelle stanze?», si è domandato qualcuno osservando il lusso e l’ampiezza dell’attuale alloggio di S. A.) e il nuovo indirizzo del Principe e della Principessa sarà in Via Bruno Buozzj 98. Qui, tra queste mura tra le quali abbiamo bevuto negroni e martini alla salute dei fidanzati, potranno venire ad abitare i suoceri del Principe. Intanto cominciano i regali: Franca portava un paio di orecchini originali e preziosi; due perle, una per lato, una bianca e una nera; parecchi milioni che Totò ormai dovrà contentarsi di guardare tra i neri capelli di Franca o sulla fotografia che si è fatta fare appositamente per ricordo di quel gioiello che egli dice essere « di famiglia », tramandato di generazione in generazione, da un Prìncipe all’altro.

E questo è tutta la cronaca della grande giornata e del grande avvenimento. Frattanto che diranno le signorine Barzizza e Pampanini? E specialmente quest’ultima? Non ci spiacerebbe saperlo: siamo maligni. Ma non tanto da non augurare un felice fidanzamento a Totò e a Franca. Però ci faceva ridere Franca quando chiamava « Totò » il fidanzato! Va bene, si chiama proprio così; migliaia di Antonio a Napoli vengono chiamati Totò; ma noi facevamo sforzi per non farci una bella risata. Ci perdonino sia lui, che d’altra parte è maestro nel portare l’allegria, sia lei che dopotutto come doveva chiamarlo? Altezza?

{gallery preview_width=600 preview_height=600}00-Immagini_Introvabili/Franca/1952-Franca-Faldini-094-L.jpg{/gallery}

E con ancora un augurio e un inchino da cerimoniale ci allontaniamo dalla augusta abitazione dei due imperiali fidanzati.

O.A., «Hollywood», anno VIII, n.339, 15 marzo 1952 


Hollywood
O.A., «Hollywood», anno VIII, n.339, 15 marzo 1952